Competenze

Vanno distinte le competenze dello stato di emergenza da quelle della ricostruzione vera e propria. Entrambe sono regolate dal DL 189/2016 e successive modificazioni che determina la seguente ripartizione: 

Stato di emergenza proroga al 31.12.2019 con Lg 145/2018, ulteriormente prorogato al 31.12.2021 con DL 123/2019

Rilevazione del danno: di competenza del Dipartimento Protezione Civile che si è avvalsa di tecnici professionisti (cosiddetti “agibilitatori” abilitati alla redazione delle schede Aedes Agibilità e Danno nell’Emergenza Sismica e Fast Fabbricati per l’Agibilità Sintetica post-Terremoto) e delle Regioni.

Messa in sicurezza: di competenza del Dipartimento Protezione Civile attraverso la Protezione Civile Regionale ed i Comuni.

Rimozione e smaltimento macerie: di competenza del Dipartimento Protezione Civile attraverso la Protezione Civile Regionale che ha redatto ed approvato i Piani di Gestione delle Macerie.

CAS – Contributo Autonoma Sistemazione : di competenza del Dipartimento Protezione Civile attraverso Regioni e Comuni.

SAE – Soluzioni Abitative Emergenza (casette) e MAPRE – Moduli Abitativi Provvisori Rurali: di competenza del Dipartimento Protezione Civile e delle Regioni.

Dissesti idrogeologici: di competenza delle Regioni con soggetti attuatori gli Uffici Speciali della Ricostruzione.

Sms solidali: di competenza del Dipartimento Protezione Civile che ha versato l’intero importo sulla contabilità speciale del Commissario. Quest’ultimo con  l’ordinanza n. 43/2018 ha regolamentato l’attuazione degli interventi proposti dalle Regioni, approvati dal Comitato dei Garanti.

Ricostruzione Privata: Il Commissario Straordinario ha emanato apposite ordinanze, la n. 4/2016, n. 8/2016, n. 12/2016 e lan.  19/2017, demandando la competenza alle Regioni (attraverso gli Uffici Speciali per la Ricostruzione).

È finanziata con credito d’imposta per circa 22 miliardi di euro. Man mano che vengono accolte le RCR presentate agli USR regionali, si attinge dal plafond di liquidità che Cassa Depositi e Prestiti mette a disposizione  elle banche che hanno aderito alla convenzione tra Commissario ed ABI. Lo stato garantisce il rimborso delle rate attraverso il credito d’imposta ceduto alle banche: queste, a fronte di pagamenti tempestivi, recuperano gli importi di conguaglio IRPEF.

Ricostruzione Pubblica: Il Commissario Straordinario ha emanato apposite ordinanze, la n. 33/2017, la n. 37/2017 e la n. 56/2017, demandando la competenza alle Regioni (attraverso gli Uffici Speciali per la Ricostruzione) ed ai Comuni.

Le ordinanze commissariali 14, 33, 23, 32, 64, 27, 48, 37, 56, 38, 84 (che prevedono 2.291 interventi escluse stalle ed aree camper) sono finanziate con 2.159.019.190,13 miliardi di euro dal MEF a mezzo legge di bilancio.

Ricostruzione Edifici Residenziali Pubblici: Il Commissario Straordinario ha emanato apposita ordinanza, la n. 27/2017, demandando la competenza alle Regioni (attraverso gli Uffici Speciali per la Ricostruzione ed enti locali).